Categoria Visti Americani


Visto per non-immigrante

Visto per immigrante



Prima di partire per vacanza negli USA




Vivi e lavora negli Stati Uniti!
il governo americano offre più di 700 Visa all'anno a cittadini italiani.
Su Green Card Lottery tutte le informazioni su come partecipare.

Come ottenere una consulenza sui visti americani?


Fac-Simile USA Green Card

Contatti

USA Office:
Miami (Florida)
Email: info@vistoamericano.eu

Consulenza e Servizi a Miami


Obiettivo USA, LLC offre servizi business alle imprese italiane negli Stati Uniti

• Costituzione della società
• Sede legale
• Consulenza legale
• Consulenza immobiliare
• Servizio di interpretariato
• Pratiche Notarili
• Traduzione Legale

Per maggiori informazioni visitate il sito www.obiettivousa.com



Visto per immigrante

Richiesta per un visto immigrante.
Le procedure per questo tipo di domanda solitamente variano a seconda della categoria e delle singole ambasciate. Stiamo parlando della mitica green card, ufficialmente definita Resident Permanent Card; agognato pezzo di carta che, a differenza dei visti temporanei, consente di vivere e lavorare senza limitazioni. Come indicato dallo Uscis, cioè lo Unite States Citizenship and Immigration Service, le vie principali per ottenere questo documento sono il ricongiungimento familiare, un lavoro o la Diversity Visa Lottery.
Per quanto riguarda il ricongiungimento familiare si faccia riferimento al visto K riservato ai fidanzati/e che abbiano programmato di sposarsi entro 90 giorni dall'ingresso nel paese. Un cittadino americano può sponsorizzare un parente diretto, cioè un coniuge, un figlio, un genitore o un fratello. Per quanto riguarda il lavoro si faccia riferimento al visto H con le sue sotto categorie. Si tenga presente che, anche in questo caso, ci vuole uno sponsor: il datore di lavoro che garantisce che, per quel tipo di impiego, non vi sia disponibilità di cittadini americani.
Oltre a questi casi può fare domanda per una carta verde un cittadino straniero che abbia abilità straordinarie; per questo tipo di categoria si faccia riferimento al visto O ma siccome l'America è davvero uno strano paese, accanto a lunghe pratiche burocratiche, c'è anche la possibilità di lasciare spazio alla fortuna.
Dal 1998 la Diversity Visa Lottery da a 55.000 fortunati la possibilità di ricevere il biglietto per il paradiso in modo del tutto fortuito. La partecipazione alla lotteria è gratuita oppure potete rivolgervi a delle agenzie private che faranno in modo di compilare correttamente www.greencardlottery.it. Ciò che viene richiesto è di essere cittadini di un paese che partecipi a questo programma e di essere in possesso di un diploma di scuola media superiore. Vediamo un po' nello specifico cosa bisogna fare se non si è così fortunati. Intanto bisogna obbligatoriamente sostenere un colloquio durante il quale ai candidati viene chiesto di giurare sulla veridicità della domanda di visto. Poi bisogna avere questi documenti: il passaporto, certificato di nascita, certificato di matrimonio (nel caso), una prova di risorse economiche sufficienti, certificati di polizia, documentazioni militari, e una lettera di garanzia del tuo datore di lavoro.

Prova di sufficiente disponibilità economica
Questo genere di garanzia viene chiesta per dimostrare che non diventerai una spesa pubblica per lo stato americano; quindi devi provare di essere economicamente autosufficiente e di poter provvedere a te e alla tua famiglia, se ne hai una. Le prove possono essere un estratto conto bancario, il possesso di una proprietà o l'aver fatto degli investimenti. Il tuo sponsor deve aver dato una sorta di garanzia scritta chiamata Affidavit of Support.

Esami medici
Vengono richieste notizie riguardo malattie infettive, eventuali disturbi fisici o mentali e sull'eventuale uso di sostanze stupefacenti. Le spese per queste visite con relativi esami è, ovviamente a carico del richiedente. Oltre a questa tassa se ne deve pagare un'altra per la registrazione delle impronte digitali; l'FBI infatti tiene un casellario di queste per controllare che il richiedente non sia già stato precedentemente ricercato. Se tutte queste procedure sono andate a buon fine, ecco l'agognata green card. A volte la si può ottenere già alla fine del colloquio. Solitamente dal momento in cui il tuo sponsor ha presentato la domanda passano circa sei mesi.
Se si fa domanda di green card, e quindi una modifica del proprio status, mentre si è negli Usa, si può ottenere il permesso di viaggiare chiedendo la advance parole, una vera e propria libertà vigilita. Ma, a meno che non sia una questione davvero urgente, si consiglia di non intraprendere un viaggio durante il periodo di elaborazione della domanda.