Categoria Visti Americani


Visto per non-immigrante

Visto per immigrante



Prima di partire per vacanza negli USA




Vivi e lavora negli Stati Uniti!
il governo americano offre più di 700 Visa all'anno a cittadini italiani.
Su Green Card Lottery tutte le informazioni su come partecipare.

Come ottenere una consulenza sui visti americani?


Fac-Simile USA Green Card

Contatti

USA Office:
Miami (Florida)
Email: info@vistoamericano.eu

Consulenza e Servizi a Miami


Obiettivo USA, LLC offre servizi business alle imprese italiane negli Stati Uniti

• Costituzione della società
• Sede legale
• Consulenza legale
• Consulenza immobiliare
• Servizio di interpretariato
• Pratiche Notarili
• Traduzione Legale

Per maggiori informazioni visitate il sito www.obiettivousa.com



Visto per Investitore

Visti di categoria "E" Trattato di commercio e trattato per investitori.
Riservati a colori i quali vadano negli Usa per fare affari o investire con una Compagnia americana. Vista la natura del visto esso è disponibile solo per quei paesi i cui governi abbiano trattati commerciali con gli Stati Uniti. Il visto E1 riguarda i trattati commerciali, il visto E2 gli investimenti. Non sono esattamente la stessa cosa.
Chiunque faccia richiesta per questo tipo di visto deve essere detentore di almeno il 50% delle quote dell'azienda per cui sta facendo affari negli Usa, o un impiegato chiave della stessa: insomma una persona che sia considerata essenziale per quell'incarico. I figli e il coniuge del possessore di questo visto devono ricevere anch'essi un visto per seguirlo, e per svolgere attività lavorativa il coniuge, per studiare il figlio.
Ma non è finita qua; questo tipo di visto è abbastanza articolato nei termini di utilizzo: Un visto di tipo E1 può essere rilasciato quindi a coloro che hanno un commercio sostanziale e frequente con gli Usa e, soprattutto, devono lavorare per una compagnia che già esista nel momento in cui si fa domanda. Per quanto riguarda il visto E2, oltre a quanto già detto, richiede che chi ne fa domanda sia titolare o impiegato chiave di un'azienda che abbia investito in una compagnia americana una cifra non inferiore agli 80.000 dollari. Non è un vera questione numerica ma un criterio per stabilire la potenziale capacità dell'affare in corso, di creare posti di lavoro ai cittadini americani.